logo
logo

DARWIN DAY

DARWIN DAY

Celebrato da oltre un secolo in tutto il mondo in onore di Charles Darwin, il Darwin Day è un evento che però va ben oltre il mero intento commemorativo. Divenuto infatti nel tempo promotore della difesa e della diffusione del pensiero scientifico attraverso razionalismo e laicità, questo evento ha il grande merito di continuare a mettere in contrapposizione la luce della ragione, al vecchio e stantio oscurantismo religioso. 
Attivo dal 2003, in Italia il Darwin Day viene celebrato principalmente grazie al costante impegno dell’UAAR –Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti– associazione filosofica -non confessionale- di promozione sociale, il cui scopo principale è quello di perseguire il “principio supremo della laicità dello Stato”, lottando contro le discriminazioni verso atei ed agnostici e richiedendo l’abolizione di ogni privilegio annesso alla religione nella società e nella scuola. Adoperandosi altresì per il superamento dell’art. 7 della Costituzione: 

Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani
I loro rapporti sono regolati dai Patti Lateranensi. Le modificazioni dei Patti, accettate dalle due parti, non richiedono procedimento di revisione costituzionale.

Scopi:

  1. Tutelare i diritti civili degli atei e degli agnostici, a livello nazionale e locale, opponendosi a ogni tipo di discriminazione, giuridica e di fatto, nei loro confronti, attraverso iniziative legali e campagne di sensibilizzazione.
  2. Contribuire all’affermazione concreta del supremo principio costituzionale della laicità dello Stato, delle scuole pubbliche e delle istituzioni, e ottenere il riconoscimento della piena uguaglianza di fronte alla legge di tutti i cittadini indipendentemente dalle loro convinzioni filosofiche e religiose. In particolare, pretendere l’abolizione di ogni privilegio accordato, di diritto o di fatto, a qualsiasi religione, in virtù dell’uguaglianza di fronte alla legge di religioni e associazioni filosofiche non confessionali.
  3. Affermare, nel quadro di una concezione laica, razionale e areligiosa dell’esistenza, il diritto dei soggetti a compiere in autonomia le scelte relative alla sessualità e alla riproduzione, comprese quelle sulla interruzione volontaria della gravidanza; a stringere unioni familiari legalmente riconosciute, senza distinzioni di sesso, e a recedere dalle stesse; a determinarsi liberamente sulla propria fine vita; sostenere la libertà della ricerca scientifica, filosofica ed artistica; operare perché tali diritti e libertà trovino piena sanzione ed effettiva garanzia.
  4. Promuovere la valorizzazione sociale e culturale delle concezioni del mondo razionali e non religiose, con particolare riguardo alle filosofie atee e agnostiche.

Fonte Wikipedia

Questo sito contiene immagini e contenuti rivolti ad un pubblico adulto ed è accessibile solo a persone che abbiano raggiunto la maggiore età prevista dalla legge dal Paese dal quale si accede al sito. Accedendo a questo sito Web, dichiari di essere maggiorenne e di accettare le Condizioni d'uso e di esonerare ShamelessBlog da qualsiasi responsabilità derivante dall'uso del sito. Per navigare su questo sito è necessario leggere e accettare il regolamento interno maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi